Cos’è l'ansia

Per ansia si intende un particolare stato di nervosismo, caratterizzato da tutta una serie di sintomi che insorgono come conseguenza di uno stress psicofisico. Tale stress psicofisico può essere provocato da una situazione momentanea e/o improvvisa (un esame, un viaggio, un trasferimento, un lutto, un evento di grande responsabilità, ecc) oppure da circostanze prolungate (continui conflitti familiari, situazione economica precaria, malattie, ecc).

Come Si Manifesta l'ansia

Le manifestazioni dell'ansia variano a seconda della tipologia del disturbo. L'ansia può essere divisa principalmente in 5 categorie:

  • disturbo da ansia generalizzata;
  • disturbo da attacchi di panico;
  • disturbi fobici;
  • disturbo ossessivo compulsivo;
  • disturbo post traumatico da stress.

Quali Sono i Sintomi dell'ansia

I sintomi fisici dell'ansia generalizzata includono:

  • Affaticamento mentale, difficoltà di concentrazione e stanchezza fisica
  • Aumento del battito cardiaco (palpitazioni);
  • Tensione ai muscoli (mal di testa, dolore al collo e alla spalla);
  • Aumento della frequenza della respirazione (respirazione breve e tagliente) o iperventilazione;
  • Difficoltà di respirazione;
  • Sensazione di nausea, vomito, diarrea, colite, mal di stomaco, insonnia, cefalea, vertigini
  • Abbassamento del tono dell’umore
  • Agitazione
  • Irritabilità
  • Inappetenza o fame nervosa

Quando lo stress psicofisico non è temporaneo, ma prolungato, l'ansia diventa cronica e si manifesta attraverso una serie di sintomi psicologici, tra cui:

  • Pensieri negativi;
  • Sensazione di essere malati (ipocondria);
  • Cattivo umore e/o depressione;
  • Perdita di fiducia;
  • Disturbi del sonno.

Quali Sono i Rimedi all'ansia

Le principali forme di trattamento dell'ansia sono:

  • L'esercizio fisico: si tratta di un trattamento che si pone l'obiettivo di sviluppare l'auto-controllo. L'esercizio è atto a incalanare qualsiasi energia di cui si dispone e che potenzialmente potrebbe trasformarsi in preoccupazione e ansia. L'esercizio fisico inoltre stimola il rilascio di endorfine, sostanze chimiche prodotte dal cervello che hanno azione rilassante.
  • Le tecniche di rilassamento: per alleviare i sintomi dell'ansia, possono rivelarsi molto utili valide tecniche di rilassamento come lo yoga, gli esercizi di respirazione e la meditazione e sessioni che coinvolgono il massaggio o l'ipnoterapia.
  • Gli integratori alimentari: per combattere l'ansia, possono essere assunte erbe come la valeriana, la melissa,il biancospino e la passiflora, che possiedono proprietà rilassanti e sedative in grado di fungere da rimedio per l'ansia. Altri principi attivi molto utili sono il complesso omega 3, che aiutano il funzionamento del cuore, partecipano al normale funzionamento cerebrale e contribuiscono al tono dell’umore; le vitamine del gruppo B, che ricoprono un ruolo importante nel corretto funzionamento del sistema nervoso, aiutano a combattere la stanchezza, a contrastare lo stress e il cattivo umore; la vitamina D, la cui carenza può provocare una tristezza immotivata e un basso tono dell’umore; il magnesio, che regola la trasmissione degli impulsi nervosi e neuromuscolari, normalizzando l'attività dell'ipotalamo e riducendo l’eccesso di adrenalina, e aiuta a combattere il senso di stanchezza, i dolori muscolari e l’irritabilità; e il potassio, che regola l'eccitabilità neuromuscolare, la ritmicità del cuore, la pressione osmotica e l'equilibrio acido-base.

Come Prevenire l'ansia

Condurre una vita sana e seguire buone abitudini può aiutare a prevenire l'ansia. Tra le attività consigliate vi sono la pratica regolare di uno sport, sfogarsi con una persona fidata, controllare il respiro, sorseggiare bevande calmanti ed evitare quelle eccitanti, ascoltare musica ed evitare il fumo.

Quando Rivolgersi al Medico

Bisogna mettersi in contatto con il proprio medico di fiducia nel caso in cui si avvertano quotidianamente sintomi d'ansia, capaci di rendere invalidanti le normali attività giornaliere; se si avvertono disturbi del sonno, stanchezza, palpitazioni, attacchi di panico e crisi depressive.